TARVISIO, TORNA A LAVORARE LA TERRA, FONDA AZIENDA AGRICOLA E COLTIVA PRODOTTI ADATTI ALL’ALTA MONTAGNA. BARALDO: ‘VIVIAMO IN UN MONDO SCOLLATO DALLA REALTA’, TROPPO SOCIAL. IO TORNO ALLA VERITA’ DELLA TERRA’


Sono molti coloro i quali tornano alla ‘terra’.
Alla verità. In tutta Italia. In una società sempre più ‘social’, effimera, sempre meno concentrata sull’umanità, ma piuttosto sulla superficialità. Anche nel quotidiano. C’è chi – e sono sempre di più – trova soddisfazione nel tornare a lavorare la terra. Come un tempo. A sporcarsi le mani, ad usare le mani per creare qualcosa. E secondo Luciano Baraldo, ex campione sportivo, ex politico, toscano, ma da lustri oramai, residente a Tarvisio, con la moglie Sandra: ‘Non c’è soddisfazione più grande’. Baraldo, 68 anni, ha acquistato quasi un ettaro di terreno, nella zona di Rutte inferiore, nella frazione tarvisiana di Camporosso. Un pezzo di terra, esposto al sole, pianeggiante. Ed il 10 marzo del 2016 è nata la sua azienda agricola che, in una sola stagione, ha già prodotto due quintali di zucchine, 300 kg di fagioli nani, un quintale di fagiolini, e molto altro, fra: cipolle, patate, cavolo verza, granoturco, mirtilli, lamponi.

unnamed-10
unnamed-9unnamed-10

‘Ho utilizzato specie adatte all’alta montagna – spiega Baraldo, con un passato da agricoltore in Toscana, nella tenuta di famiglia – il granoturco di Fielis (Zuglio, Ud) e di Illegio (Tolmezzo, Ud), da cui ricaverò la farina di Camporosso. Ricordo che 40 anni fa, nelle frazioni tarvisiane di Coccau e Fusine, si coltivava il granoturco. Patate rosse, fagioli francesi. La sfida è: riuscire a produrre senza ricorrere a prodotti chimici, solo zolfo e verderame. Quest’estate è servita da test, per capire cosa cresce meglio e le tipologie di malattie che attaccano le varie coltivazioni. unnamed-5Sono già due gli alberghi che, per i loro ristoranti, utilizzano le mie produzioni: l’Hotel Tarvisio (ristorante l’Altro Gusto), l’albergo Trieste e il ristorante Golf Club. Dalle 17 alle 19, durante i mesi estivi, ero a disposizione per chiunque avesse voluto acquistare direttamente in loco. Ripeteremo la stessa formula l’anno prossimo. Incontrare gente (dare loro i prodotti con cui preparano cena o pranzo) ed apprezzare il fatto che, nonostante ci troviamo in montagna, la terra riesce ad offrire i suoi frutti, è straordinario. In un mondo, quello di oggi, fortemente impoverito da un punto di vista umano’.

image

Francesca SchenettiTARVISIO, TORNA A LAVORARE LA TERRA, FONDA AZIENDA AGRICOLA E COLTIVA PRODOTTI ADATTI ALL’ALTA MONTAGNA. BARALDO: ‘VIVIAMO IN UN MONDO SCOLLATO DALLA REALTA’, TROPPO SOCIAL. IO TORNO ALLA VERITA’ DELLA TERRA’