PRAMOLLO, DE MONTE: ‘SITUAZIONE DIFFICILE. PRIVATO CHIAMATO AL RISPETTO DELLE GARANZIE FINANZIARIE, IMPOSTE DALLA GIUNTA TONDO’ .

Isabella De Monte, ex sindaco di Pontebba, ora eurodeputata, sostenitrice e grande fautrice del lunghissimo iter burocratico del progetto Pramollo, sul quale da tempo si è in attesa del bando regionale, (progetto Pramollo in sintesi: impianto a fune per una lunghezza di circa 8 chilometri, tra Pontebba e Pramollo Nassfeld (Austria); investimento previsto di 82 milioni di euro; poco meno di 50 milioni in capo alla Regione Fvg, 6 milioni a carico del Land Carinzia), per cui si impegnò moltissimo negli anni da primo cittadino, interviene dopo che la Regione ha esplicitato ieri, la necessità che: ‘Il concessionario dell’intervento deve prestare garanzie economiche sulla regolare esecuzione delle opere e sulla continuità della gestione. Fase delicatissima del procedimento amministrativo che impone un opportuno atteggiamento di cautela e di riserbo’.

De Monte: La situazione è difficile, lo è sempre stata, causa il complesso iter di un project financing unico nelle sue caratteristiche; il punto ora è quello del rispetto delle garanzie, imposte ancora dalla giunta Tondo (dall’allora assessore Riccardi) alla Doppelmayr. L’auspicio è quello di mantenere un progetto di rilievo internazionale, ma alle condizioni dette. Dispiacerebbe che il tutto non andasse in porto proprio per volontà del privato investitore. Grazie alle Regione, che ha sempre dimostrato un approccio positivo e costruttivo, consapevole del fatto che servono investimenti per creare opportunità per le imprese e posti di lavoro’.

Francesca SchenettiPRAMOLLO, DE MONTE: ‘SITUAZIONE DIFFICILE. PRIVATO CHIAMATO AL RISPETTO DELLE GARANZIE FINANZIARIE, IMPOSTE DALLA GIUNTA TONDO’ .

Related Posts

PRAMOLLO, IL SINDACO DI PONTEBBA BUZZI: ‘NOI CI CREDIAMO ANCORA AL PROGETTO PRAMOLLO’

“Abbiamo sempre creduto e continuiamo a credere nel progetto Pramollo perché è un buon progetto, valido e concreto per scongiurare il declino di una parte importante della nostra montagna. Per questo auspichiamo che, nonostante tutte le difficoltà, si possa andare avanti”. Lo afferma il sindaco di Pontebba (Udine), Ivan Buzzi, dopo la discussione in commissione