TOLMEZZO, ASTA BOVINE, TUTTI I CAPI BATTUTI. SETTORE ZOOTECNICO REGIONALE IN GINOCCHIO, SOLO 900 STALLE, 3 ANNI FA ERANO 3.000

Un’asta bovina quella che si è tenuta oggi al centro aste di Tolmezzo, con un successo, come mai accaduto prima. Tutti e 30 i capi sono stati battuti all’asta, e quasi completamente venduti (non andranno al macello le mucche, continueranno a vivere e produrre latte in altre dimore, oltre che far nascere i vitellini). Si è trattato della vendita di bovine proveniente dagli alpeggi, dove hanno pascolato per il periodo estivo. Mucche da latte, per la maggior parte gravide, di ottima genetica. Oltre 300 le persone presenti nel pubblico. Andrea Lugo, presidente dell’associazione Allevatori del Friuli VG, conferma però un trend piuttosto negativo per il settore zootecnico: ‘Negli ultimi 3 anni hanno chiuso moltissime stalle. Oggi ne contiamo solo 900. Un dato allarmante’.

continua dopo le foto…

dsc_0625     dsc_0617

dsc_0622

dsc_0619

Ovviamente, i problemi rimangono imprescindibili: il prezzo del latte rimane risibile, senza alcuna possibilità di margine di guadagno. Ed ancora di più: la mancanza di prospettiva. ‘Manca il polo unico per il settore. Scontiamo l’assenza di forza, fintanto che non ci si organizzerà sul territorio, di modo che vengano divise le varie competenze, e si impari a ragionare come un unicum; fino ad allora, la situazione, purtroppo, non potrà migliorare. La Regione ci assiste, l’assessore regionale competente è aperto al dialogo, ma questo non basta. Tanto è vero: quanto sia inutile continuare a lamentarsi che le cose non vanno bene. Serve agire sul breve periodo, altrimenti sarà ben difficile sopravvivere’ spiega Lugo.

RedazioneTOLMEZZO, ASTA BOVINE, TUTTI I CAPI BATTUTI. SETTORE ZOOTECNICO REGIONALE IN GINOCCHIO, SOLO 900 STALLE, 3 ANNI FA ERANO 3.000