SANREMO 2019? SPECCHIO DEL NOSTRO PAESE

Gente di Montagna è stata accreditata al Festival Sanremo 2019. L’idea è partecipando alla kermesse, darne una interpretazione diversa. Il Festival: una specie di specchio di ciò che sta avvenendo nel nostro Paese? La ressa davanti allo storico Teatro Ariston. Giovani, meno giovani, adulti, anziani, chi è ‘conciato’ per farsi notare, chi non si rende nemmeno conto di passare osservato, per la sciattezza, la non cura. Chi non spende un euro dal dentista o dal parrucchiere da anni. L’Italia di chi non ha denaro a sufficienza per arrivare nemmeno a metà mese, eppure fa la fila per una firma di un cantante davanti al red carpet dell’Ariston. Perché tutto questo? La sensazione è ‘social’: il desiderio fortissimo di considerazione, di essere al centro dell’attenzione. Allora che fare? Farsi una foto davanti ad uno dei teatri resi più famosi da una manifestazione canora, Sanremo che, forse ha ancora un suo significato. Quale? Viviamo in un Paese bellissimo, devastato, per non andare molto lontano dalla ‘città dei fiori’, da un Ponte Morandi che crolla, o una Francia che non capisce dobbiamo occuparci delle loro questioni, visti i parecchi problemi che abbiamo in patria.

Eppure Sanremo ha il suo perché. Ci unisce. Siamo un popolo unito forse e anche dalle canzonette. Da quella che viene definita musica leggera, il cui palco dell’Ariston ne è l’emblema. La musica è e rimane un linguaggio universale. Richiama a se quegli italiani che non vanno dal dentista perché non se lo possono permettere, ma che magari sono felici per un autografo strappato dopo ore di fila e appostamenti. La storica sala stampa ‘Lucio Dalla’ è frizzante come una moca da caffè quando gorghiglia appena prima che il caffè salga. C’è voglia di leggerezza. Il Festival è pur sempre il Festival: unisce, fa parlare, ci rende tutti italiani, nel senso più realistico e forse più patriottico. E’ come vedere l’Italia che gioca ai mondiali. Bere il caffè. Mangiare la pizza. E sapere chi ha vinto la mattina dopo, perché il Festival di Sanremo dura troppo.

RedazioneSANREMO 2019? SPECCHIO DEL NOSTRO PAESE