AUTOTRASPORTI D’AGARO PUNTA SUI GIOVANI

L’autista di mezzi pesanti è un mestiere “in estinzione”? Da quanto si legge, in più parti d’Italia è così, visto che numerose aziende del settore trasporti faticano a trovare personale. In Friuli, invece, c’è una realtà virtuosa dove questo problema sembra non esistere e nella quale l’età media si sta abbassando, visto il 20% degli addetti che ha meno di 30 anni.

È Autotrasporti D’Agaro, società con sede ad Amaro, ma nata e cresciuta a Rigolato (Udine), fondata nel 1925 e che oggi dà lavoro a una cinquantina di addetti, generando un fatturato pari a 5,5 milioni di euro. È un punto di riferimento in Alto Friuli per il comparto dei trasporti su gomma.
Gli autisti che lavorano per l’azienda sono 43, tutti italiani e per la maggior parte provenienti dalla Carnia, e con un’età media di 35-40 anni. «Abbiamo cominciato un processo di “svecchiamento”, inserendo sempre più giovani, già da qualche anno» sottolinea l’amministratore unico Angelo D’Agaro. E sebbene a lui i collaboratori non manchino, è conscio delle difficoltà nel reperire personale, soprattutto nell’area montana.
Nonostante le problematiche, però, la sua azienda ha in organico una decina di autisti under 30 «perché abbiamo capito – aggiunge l’imprenditore – che era ora di pensare a un ricambio generazionale». Ma come fa la D’Agaro a reperire nuovo personale? «Il passaparola tra i “colleghi al volante” aiuta molto. Siamo in grado di offrire plus interessanti: i nostri mezzi sono nuovi, ben tenuti e con manutenzione scrupolosa. Siamo organizzati e attenti alle regole. E per finire – conclude D’Agaro – offriamo stipendi adeguati e cerchiamo di venire incontro, per quanto possibile, alle esigenze dei nostri collaboratori. La nostra tipologia di attività, molto ramificata e flessibile, aiuta in tal senso».

RedazioneAUTOTRASPORTI D’AGARO PUNTA SUI GIOVANI