IL FRIULI VA IN TAVOLA A MILANO

Inarrestabile l’attività del ristorante milanese, L’Osteria della Stazione – L’Originale che porta il Friuli Venezia Giulia direttamente sulle tavole della città meneghina.
In tempo di Coronavirus, la cucina di L’Osteria della Stazione – L’Originale arriva nelle case dei residenti milanesi, delle zone 2 e 3, con l’oste Gunnar Cautero, nel pieno rispetto dei presidi disposti ANTI-COVID-19.
Il menù sposa come sempre la cucina friulana con quella lombarda e propone, oltre all’immancabile frico, una selezione di salumi friulani, un primo piatto tipicamente lombardo – il riso al salto – tre secondi piatti e due dessert all’insegna del Friuli, la gubana e lo strudel, oltre a una selezione di vini e birre friulane.
Con un occhio sempre attento alla solidarietà, Cautero ha voluto in questo particolare momento dare un suo personale contributo ai medici e infermieri dell’ASST Grande Ospedale Metropolitano Niguarda con una raccolta fondi per acquistare dispositivi di protezione destinati al personale sanitario.
Lo storico locale meneghino, situato in via dei Popoli Uniti, a due passi dallo scalo ferroviario, è gestito da quasi 8 anni dall’udinese Gunnar Cautero e propone pietanze composte almeno al 70% di materia prima proveniente dal Friuli Venezia Giulia.
Il ristorante è presente nell’autorevole guida “I Cento di Milano” realizzata e pubblicata dalla casa editrice Edt.

RedazioneIL FRIULI VA IN TAVOLA A MILANO