LAVORAZIONE LEGNAMI (CONFEZIONI IN LEGNO PER VINI FI PREGIO) SI CERTIFICA PEFC E PUNTA NUOVE ACQUISIZIONI; CHIUDE IL 2019 A 12 MILIONI DI FATTURATO

Michele Ianich

Quando l’arte e la creatività si uniscono al fare impresa in modo concreto e decisivo. Accade presso Lavorazioni Legnami: 12 milioni il fatturato, 80 dipendenti, nel cuore dell’area industriale di Tolmezzo. Dove si creano confezioni in legno per vini pregiati. Soprattutto rossi. L’azienda registra un 80% di export indiretto. Ed i preziosi ‘imballaggi’ servono, principalmente a contenere le famose riserve.

A far da guida ai due fratelli, alla terza generazione di imprenditori, Michele e Andrea Ianich: è anche la passione per il buon vino. «Diciamo che aiuta parecchio conoscere il vino che sarà contenuto nei nostri legni» spiega Michele, Ceo di Lavorazioni Legnami. L’azienda esiste da oltre 40 anni, punta però e sempre a rinnovarsi. In modi e con strategie differenti.

«Stiamo guardando con interesse alla Francia, ed al loro modo di lavorare il legno con il cartone – sottolinea ancora Michele – è nostra intenzione fare acquisizioni in questo senso. Quindi: incorporare aziende che fanno questo tipo di attività, che andrebbero a completare il nostro core business. Fra poco, inoltre, le nostre cassette saranno certificate Pefc e Fsc, un nuovo passo in avanti a garanzia della qualità della produzione e del rispetto dell’ambiente».

Il Covid non ha fermato l’attività dell’impresa tolmezzina. «Ne abbiamo risentito, per fortuna, siamo riusciti a continuare a lavorare anche se a ritmo ridotto. Serviamo una nicchia di mercato che speriamo non abbia grossi contraccolpi. Inevitabilmente, è un periodo difficile per tutti noi. Ed in egual modo: sappiamo quanto e come il Covid abbia inciso sul settore Horeca. Soprattutto in Italia. Guardiamo fiduciosi al futuro».

RedazioneLAVORAZIONE LEGNAMI (CONFEZIONI IN LEGNO PER VINI FI PREGIO) SI CERTIFICA PEFC E PUNTA NUOVE ACQUISIZIONI; CHIUDE IL 2019 A 12 MILIONI DI FATTURATO