VITO ANSELMI (HOTEL IL CERVO): “INVERNO POSITIVO, NONOSTANTE LA POCA NEVE”. L’IMPRENDITORE LANCIA UN APPELLO: “SERVE PIÙ PERSONALE QUALIFICATO, SOPRATTUTTO TRA I GIOVANI”

«Il bilancio della stagione, per quanto ci riguarda, è più che positivo, nonostante sia stato un inverno con poca neve». Vito Anselmi, albergatore e titolare dell’Hotel Il Cervo di Tarvisio, traccia un quadro confortante sulle presenze turistiche registrate negli ultimi mesi nella sua struttura ricettiva, situata a pochi passi dalle piste da sci.

RedazioneVITO ANSELMI (HOTEL IL CERVO): “INVERNO POSITIVO, NONOSTANTE LA POCA NEVE”. L’IMPRENDITORE LANCIA UN APPELLO: “SERVE PIÙ PERSONALE QUALIFICATO, SOPRATTUTTO TRA I GIOVANI”
Leggi tutto...

LOGISTICA E TRASPORTI, MASOTTI: ‘SERVE UNA EQUIPARAZIONE DEI PREZZI DI AUTOSTRADA E CARBURANTE A LIVELLO EUROPEO. A4, QUANDO CONGESTIONATA: CHIUDERE GLI INGRESSI AI CAMION SUI CONFINI’

Sono nati, con l’azienda di famiglia, nel 1910, ma questo fatto, per Massimo Masotti, amministratore della Masotti Trasporti di Udine, e capogruppo in Confindustria Udine della Logistica e trasporti, comporta parecchia responsabilità. Ebbene sì: ‘Se da diverse generazioni continuiamo a portare avanti l’azienda fondata da mio bisnonno, ciò significa uno sforzo immane, spalmato sul così lungo periodo’ afferma. Senza dubbio. E con gran fortuna: è rarissimo che i figli e i figli dei figli, decidano di rimanere a lavorare in ‘casa’, o che siano predisposti a farlo. Per i discendenti dei Masotti ha funzionato, ed oggi, l’azienda che si occupa principalmente di trasporti di liquidi (più o meno pericolosi) fattura 8,5 milioni e conta 66 persone. Oltre che una flotta di 50 trattori e 50 semirimorchi.

Francesca SchenettiLOGISTICA E TRASPORTI, MASOTTI: ‘SERVE UNA EQUIPARAZIONE DEI PREZZI DI AUTOSTRADA E CARBURANTE A LIVELLO EUROPEO. A4, QUANDO CONGESTIONATA: CHIUDERE GLI INGRESSI AI CAMION SUI CONFINI’
Leggi tutto...

SABIDUSSI: ‘SELLA NEVEA NON E’ SOLO LA TRAGEDIA OCCORSA POCHI GIORNI FA’. RIAPERTO OGGI IL COLLEGAMENTO CON BOVEC


‘Sella Nevea (Comune di Chiusaforte) non è solo la tragedia che, purtroppo, è accaduta nei giorni scorsi, con la morte del scii alpinista, è altro. Serve dare misura alla situazione. Il povero ragazzo morto era un esperto, come tutti gli amici del suo gruppo. E’ stato vittima di un incidente (una valanga) imprevedibile anche solo da ipotizzare. Si sono verificate concomitanze tutte particolari che hanno condotto a quanto avvenuto. Non sono stati avventati, erano ben attrezzati, ed è necessario dire che: Sella Nevea è famosa proprio per i fuori pista, per lo scii d’alpinismo estremo, e gli esperti sanno perfettamente come tutelarsi. Ora, è come se per un incidente stradale mortale, si chiudesse l’autostrada. E’ stato un destino avverso, lo ripeto. Doveva accadere. Tutto il resto sono strumentalizzazioni, mistificazioni della realtà. Abbiamo un territorio unico da valorizzare nel modo corretto. Non si poteva far nulla per evitare la tragedia occorsa. Si è data enfasi, scorretta, ad un destino ineluttabile e crudele, contro il quale nulla possiamo’ è questo lo sfogo di Ivano Sabidussi, maestro di sci a Sella Nevea e gestore del locale rifugio alpino Julia, recentemente ristrutturato.

RedazioneSABIDUSSI: ‘SELLA NEVEA NON E’ SOLO LA TRAGEDIA OCCORSA POCHI GIORNI FA’. RIAPERTO OGGI IL COLLEGAMENTO CON BOVEC
Leggi tutto...

MOGGIO UDINESE PENSA AL TURISMO con un itinerario ad hoc. IL SINDACO FILAFERRO PENSA AL FUTURO

Milleottocento anime. È il Comune di Moggio Udinese, con la sua abbazia che svetta lassù. Lui è Giorgio Filaferro, il primo cittadino di Moggio che, sul territorio ci è nato, vissuto e sa, con cura, come tentare di farlo evolvere.

RedazioneMOGGIO UDINESE PENSA AL TURISMO con un itinerario ad hoc. IL SINDACO FILAFERRO PENSA AL FUTURO
Leggi tutto...

MALBORGHETTO, SINDACO PRESCHERN: ‘IMPIANTO DI INNEVAMENTO ARTIFICIALE PER LA VAL SAISERA, UN UFFICIO TURISTICO A PALAZZO VENEZIANO’ E MOLTO ALTRO. IL PRIMO CITTADINO INTERVIENE ANCHE SU EIN PROSIT, E VALCANALE.NET

E’ sicuramente un sindaco del fare. Non c’è alcun dubbio. Per lui parlano i fatti. In due anni e mezzo di governo di Malborghetto-Valbruna (960 abitanti; 40 strutture ricettive, 20 ristoranti), Boris Prechern, ha realizzato diversi progetti per il suo Comune. In sequenza, solo fra le ultime cose: intorno ai primi di novembre, verrà inaugurato il nuovissimo percorso di baby trekking, nel parco ‘Animalborghetto’ (non lontano del cento del paese): ‘Un circuito dove i bambini possono passeggiare con le loro famiglie, con la possibilità di vedere da vicino gli animali che popolano i boschi, a grandezza naturale, in statue lignee, realizzate ad hoc. Non solo, contiamo di cominciare a breve, e finire, speriamo entro dicembre, un nuovo impianto di innevamento artificiale per oltre 3 chilometri di piste da fondo, in Val Saisera. Il prossimo anno, inaugureremo un ufficio turistico, al piano terra di Palazzo Veneziano, strutturato con addetti al servizio che distribuiranno materiale turistico informativo e fungeranno, per così dire, da braccio operativo per il Comune’.

Francesca SchenettiMALBORGHETTO, SINDACO PRESCHERN: ‘IMPIANTO DI INNEVAMENTO ARTIFICIALE PER LA VAL SAISERA, UN UFFICIO TURISTICO A PALAZZO VENEZIANO’ E MOLTO ALTRO. IL PRIMO CITTADINO INTERVIENE ANCHE SU EIN PROSIT, E VALCANALE.NET
Leggi tutto...