SAURIS, GLI 81 ANNI DI BEPPINO PETRIS, FONDATORE DELLA WOLF, come vede il futuro economico del Paese? ‘Peggio di così non potremmo andare, quindi non può che migliorare’

Il patron di Wolf di Sauris www.wolfsauris.it, Giusppe Petris, fondatore del noto prosciuttificio dell’alta Carnia (50 dipendenti – e commerce a oltre 2000 clienti) – export 5%; fatturato 14 milioni, ha compiuto, il 15 settembre, 81 anni. Mentre, pochi giorni fa, la moglie Licia, ha soffiato su 76 candeline.
Giuseppe Petris, fondatore della Wolf di Sauris, lei ha compiuto 81 anni a settembre: un bel traguardo? ‘Mi hanno festeggiato e parecchio, anche se non sono mai stato propenso a queste cose. Da piccolo, il giorno del mio compleanno o del mio onomastico scappavo e non mi facevo trovare: non sopportavo che mi tirassero le orecchie. Che brutta abitudine pensavo, perché si deve patire così, non lo sopportavo. Ricordo benissimo che per San Giuseppe me ne stavo fuori tutto il giorno. I miei figli, mia moglie Licia invece ci tengono a queste ricorrenze e quest’anno mi hanno regalato una bella festa’.
Cosa è cambiato dal 1962, da quando fondò la Wolf ? ‘All’inizio la produzione era molto semplice, quasi casalinga. Si lavoravano i prosciutti secondo la tradizione artigianale, in modo assolutamente elementare. Oggi invece, tutto è cambiato. Si modificate molto le normative nel nostro settore e seguire la burocrazia che sta dietro ai vari disciplinari è diventato un compito durissimo. Penso che si sia persa la misura in fatto di mole burocratica, troppe carte, troppo di tutto. Stabilite alcune regole certe e chiare; non dovrebbe esserci altro. Tutto sarebbe più semplice e meno gravoso’.
14358786_1780177758928045_5348588076623240224_n

14390756_1780175728928248_1200626750749744858_n

Francesca SchenettiSAURIS, GLI 81 ANNI DI BEPPINO PETRIS, FONDATORE DELLA WOLF, come vede il futuro economico del Paese? ‘Peggio di così non potremmo andare, quindi non può che migliorare’
Leggi tutto...